Nuraghe Monte Nule

Itinerari. Storia, artigianato e sapori del territorio di Orani torna alla home

NURAGHE MONTE NULE

Il nuraghe si presenta in cattive condizioni sia a causa dell’incuria generale che per l’azione scavo non autorizzata che ne ha compromesso la stabilità. Ad una prima analisi sembrerebbe trattarsi di un nuraghe complesso costituito da una torre principale, alla quale probabilmente è stata aggiunta una torre secondaria.

Tuttavia non si può dire molto riguardo questa possibilità, perché il tutto è coperto da macerie di crollo e dalla vegetazione. Solo una compagna di scavo potrebbe rivelarsi utile per individuare al meglio la struttura.

Quello che dovrebbe essere il mastio, presenta una forma circolare dal diametro esterno di 5.40m e di 3.50m in sommità. L’ingresso è a Nord, quasi completamente sepolto dalle macerie del crollo ed è sormontato da architrave che misura 0.70m di lunghezza e 0.60m di spessore. L’opera muraria è costituita da blocchi di medie e grandi dimensioni disposti in filari orizzontali regolari in numero massimo di tredici, per un’altezza complessiva di 4.00m.

Tutt’intorno al nuraghe si notano alcuni basamenti di capanne di difficile leggibilità per le pessime condizioni in cui versano. Sempre nei pressi del nuraghe, in direzione Est, ad una distanza di circa 30m, sono state rinvenute alcune pietre squadrate che potrebbero rivelare la presenza di una tomba di giganti ormai distrutta.

Fonti:

Chiara Chisu – Orani – Archeologia e territorio – Censimento. 2006 Gruppo Archè – Orani

Taramelli 1983, pag. 73; Melis 1967, pag. 153